Google+

Psicoterapia

attChe cos’è la psicoterapia? Rispetto a questo quesito si aprono tante riflessioni e considerazioni. Anche per me, che sono psicoterapeuta da vari anni, non mi è veramente semplice rispondere a questa domanda. Possiamo definire la psicoterapia come un trattamento finalizzato alla cura del disturbo e della sofferenza psicologica. In realtà, tale definizione semplifica un significato molto più ampio. Secondo me è difficile dare una definizione esaustiva, poiché la modalità in cui si intende la psicoterapia dipende sia dall’orientamento del professionista, sia dal suo stile personale. Per me, psicoterapeuta di orientamento Gestaltico, la psicoterapia si può definire come un processo in cui ci si prende cura di una persona che ha una difficoltà emotiva; è cura creativa, la cui creatività risiede nell’incontro tra due persone: il paziente ed il terapeuta. É un percorso in cui si cammina insieme.

f1La psicoterapia della Gestalt, che ha come suo principale teorico di riferimento Fritz Perls, nasce a Francoforte negli anni cinquanta. Essa ha origine dalla Psicoanalisi, ma si differenzia da quest’ultima per degli aspetti fondamentali, poiché la Gestalt, a differenza della Psicoanal
isi, è un indirizzo fenomenologico – esistenziale non interpretativo ed è incentrato sull’importanza di ciò che il paziente sperimenta nel qui ed ora. Da questa prospettiva, l’interazione tra terapeuta e paziente è fondamentale; il terapeuta aiuta il paziente a sentire cosa sta avvenendo in lui e come questo accada guidandolo ad entrare in contatto con una propria emozione e ad esplorare nuove modalità di sentire e di comportarsi.

La Gestalt non si rivolge unicamente a persone con disturbi psicologici, quali ansia, depressione, malattie psicosomatiche, ma anche a chi si trova in difficoltà di fronte a problemi esistenziali come la solitudine, il lutto, il senso di inadeguatezza. E’ rivolta alla persona che vuole vivere meglio esprimendo il proprio potenziale. trova applicazioni di successo non solo a livello individuale ma nell’ambito di gruppi familiari, scolastici e lavorativi

Il Centro della Voce si avvale di consulenze della

Dott.ssa Flavia Morfini

Psicologa – Psicoterapeuta

Chi Sono

Sono una psicologa, psicoterapeuta della Gestalt e terapista ABA. Ho esperienza pluriennale sia nel campo dell’infanzia e dell’adolescenza che dell’età adulta. Subito dopo il conseguimento della laurea in Psicologia Clinica, nel 2000, ho iniziato a collaborare fino al 2006 presso l’Ambulatorio di Neuropsichiatria a Soccavo (Napoli) dove mi sono occupata di diagnosi e terapie di bambini e adolescenti. In particolare, ho maturato esperienze nel trattamento dell’Autismo e dei Disturbi Dei Comportamento Alimentare.

Dal 2004 a tutt’oggi, sono psicoterapeuta presso il Centro di Riabilitazione “Villa delle Ginestre” sito a Volla (Napoli) e presso uno Studio privato in Traversa Pietravalle (Napoli). Nel Centro di Riabilitazione, effettuo psicoterapie a minori e alle loro famiglie, trattando problematiche quali: disturbi pervasivi dello sviluppo, deficit cognitivi, disturbi del comportamento, problematiche relazionali, disturbi di personalità, conflittualità di coppia e problematiche educative. Presso lo Studio, svolgo psicoterapie individuali, di coppia e di gruppo trattando disturbi di varia tipologia tra cui ansia, depressione, problematiche di dipendenza affettiva.

Dal 2015 svolgo attività di Ctu e Ctp presso il Tribunale ordinario di Napoli.

dal 2011 al 2013 ho svolto attività di giudice onorario presso il Tribunale dei minori di Napoli, dove ho maturato competenze in materia di conflittualità di coppia, affido e adottabilità.

La mia vita professionale sebbene principalmente incentrata sull’aspetto psicoterapico, è caratterizzata da un significativo eclettismo. Mi sono occupata, infatti, di psicologia delle organizzazioni svolgendo interventi di valutazione del clima organizzativo aziendale e del rischio stress da lavoro correlato per complessi sistemi aziendali. Ho conseguito, inoltre, la specializzazione di esperta FAD (formazione a distanza) e di mediatore.